Verbale della Riunione del CGC di Sabato 11 Novembre 2017

Condividi su Facebook

La seduta si apre alle 9,00.

Il presidente, Massimo Bricchi, fa una relazione sul Consiglio di Istituto (di seguito CdI) del 6/11, che presentava ben 15 punti all’Odg, concentrandosi su quelli salienti che sono stati due:

  • Ipotesi di modifica del calendario scolastico basandolo su 5gg e non su 6gg/settimana
  • Problema della sicurezza e controllo accessi

 

Ipotesi di modifica del calendario scolastico

E’ una proposta che gira da tempo in base a legge 107 di riforma della scuola, sostenuta soprattutto da regione/città metropolitana per riduzione dei costi (es. il riscaldamento costa 3500 euro al giorno; Il personale ATA avrebbe una attività ridotta; si riuscirebbe a gestire meglio la composizione dell’orario, perché il 50% dei professori chiede il sabato come giorno libero); Alcuni insegnanti hanno riproposto di discutere la scelta, che è unicamente demandata al CdI.

Gli studenti di classico e scientifico sono CONTRARI a passare a 5gg; Il collegio docenti è sostanzialmente spaccato ma tra i rappresentanti in CdI seppur di poco prevale ancora la scelta dei 6gg a settimana.

Nel tentativo di non farsi cogliere impreparati qualora il cambio di calendario venga imposto a livello regionale (come successo in altre regioni) e quindi ineludibile, la proposta del dirigente scolastico è di creare un gruppo di lavoro (docenti, genitori, studenti, esperti esterni) che proponga una possibile didattica che spieghi COME si possa impostare una didattica su 5gg;

L’Associazione Genitori concorda sul metodo di creare un gruppo di lavoro per la definizione di un nuovo modello didattico e garantirà la propria disponibilità a collaborare con il gruppo di lavoro; Il prossimo passaggio da parte del CdI sarà individuare i docenti da inserire ed invitare i referenti istituzionali (delegato della provincia per la parte logistita, università bicocca per la parte pedagogica).

Questa proposta dovrebbe essere condivisa comunque durante gli Open DAY, per evitare di proporre un POF che si basa sui 6gg e poi trovarsi a settembre con i neo iscritti che possano avere un orario basato su 5gg.

E’ stato proposto anche di anticipare l’orario di ingresso alle 8.00, ma vanno valutati gli impatti dei  mezzi pubblici, quindi al momento la proposta è congelata in attesa di un SONDAGGIO: si chiede al dirigente scolastico di avere un dato aggregato dei comuni di provenienza degli studenti suddivisi per Anno Scolastico/Indirizzo (classico/scientifico/linguistico)

 

Problema della sicurezza e controllo accessi

Si ripropone il problema della sicurezza e controllo accessi dopo l’ultimo episodio del 3 Novembre, quando un soggetto ricoverato nel reparto psichiatria del Bassini accede al liceo Casiraghi e ferisce 2 bidelli.

Il Montale prevede nel proprio quadro organico un addetto alla sorveglianza da collocare nella guardiola, ma questo è PERMANENTEMENTE assente e comunque, anche se fosse presente, ci sarebbe dal lunedì al venerdì, perché al sabato il Montale è chiuso.

Tutti e tre i dirigenti scolastici del plesso, sono nuovi e questo ha rallentato i progetti di messa in sicurezza che erano stati impostati lo scorso anno (installare citofono che permetterebbe la chiusura dei cancelli durante le lezioni; installazione di barre che permettano di bloccare il flusso veicolare che attraversa i viali interni della scuola per aggirare il traffico di viale fulvio testi).

L’associazione chiederà un colloquio con il DSGA per giovedì 16/11 in modo che prepari il bando di gara relativo alla spesa già deliberata lo scorso anno per dotare i cancelli esterni (sia le porte a vetri che danno sul cortile interno, che i cancelli che portano all’esterno del cortile) di citofono e poi chiuderli durante l’orario di lavoro. La richiesta verrà fatta protocollare. L’obiettivo è che si inserisca l’approvazione del bando nell’ordine del giorno del prossimo consiglio di istituto (fine novembre).

 

Altri argomenti trattati

Visto il prolungarsi degli approfondimenti relativi ai punti sopra esposti, alcuni argomenti sono stati accennati ed andranno sviluppati nei prossimi incontri, tra questi:

  • Il previsto intervento del Dirigente Scolastico del Casiraghi, prof. Luigi Leo per presentarsi ai genitori ed un un approfondimento sui punti all’ordine del giorno è stato rimandato, in quanto il dirigente era impegnato a Brescia per un convegno al quale è stato invitato per relatore all’ultimo.
  • Problema della vacanza del dirigente scolastico: almeno per un paio di anni resterà un dirigente scolastico reggente;
  • Costituzione in Associazione: Teresa Cantarella consegna la cassa che ha gestito nel periodo dal 2014 al 11/11/2017 al presidente Massimo Bricchi; L’importo della cassa (805 euro) va depositato in conto corrente e riportato come Saldo Iniziale del Libro Cassa della Associazione Genitori Casiraghi.
  • I Tutor degli studenti che stanno frequentando l’anno all’estero sono stati assegnati, come era stato annunciato dalla vice preside prof. Segneri
  • Diversi genitori lamentano una scarsa efficacia del sito della scuola nel reperire le informazioni importanti relative alle attività della scuola, in particolare l’unica sezione aggiornata sembra quella delle circolari, che però vanno controllate quasi quotidianamente (non c’e’ possibilità di riceverle via mail); Si dovrebbe proporre un progetto di rifacimento del sito, eventualmente anche all’interno di progetti da riconoscere come alternanza scuola/lavoro.

Verso le ore 12.30 la assemblea viene chiusa con l’invito alla prossima sessione 16/12/2017 in cui si tratterà di: Esperienze di Alternanza Scuola Lavoro, Anno all’estero (focus su tutor interni assegnati e studenti già all’estero), Sicurezza, Calendario Scolastico.

 

 

Condividi su Facebook

Lascia un commento